Aedo della Corte della Rosa

 

 

"Di un nembo ed una profezia"

composta da Lord Lovefeeling

 

 

Vivevo lontano, di un villaggio un lembo

là nella pianura un dì incontrai un nembo

mi si avvicinò finchè prese forma d’umano

scese per parlarmi e mi condusse per mano

 

Disse che un giorno avrei visto una fata

e quando mia speme er’ormai sbriciolata

lei mi avrebbe detto “siete Voi il cavaliere

ed è il Vostro amore l’unico mio volere”

 

Passati molti anni là in mezzo a una piazza

ho incontrato una fata: da là su una terrazza

diceva del suo amore per me quella dama

diceva a voce alta ch’io son colui che ama.