Midi  Menestrello  MP3

 

 

 



"Lettera"
Dedicata a Dreamalot

composta da sir Lovefeeling

 
 

Un vampiro un po' smunto ed esangue
fugge via ai primi raggi del sole
e mi lascia l un po' sbigottito
son senza fiato e senza parole;


la folletta di me innamorata
non capisce che sono un umano
non lo vede che potrebbe stare
se solo volessi nel palmo di mano


come vedi tutto normale
in questa strana e malsana locanda
loro la chiamano a volte taverna
sorge spontanea una domanda


ma dove sono le ore tristi
passate un giorno di freddo inverno
e dove sono le preoccupazioni,
le ansie sputate in televisione?



Qui le strade le chiaman sentieri
ci son boschi che sembrano vivi
dove trovi persone sbagliate
forse son solo dei fuggitivi


le storie sembrano identiche o quasi
sfidando tutto senza confini
trovano un attimo di sospensione
per ritornare un po' ragazzini


come vedi tutto consueto
qui le fate inseguono i nani
e questi si sentono quasi giganti:
le loro imprese sono bravate


i contadini non son contadini
magari son impiegati attempati
che trovan qui la voglia di dare
un nonsoche che ti faccia sognare


Passano i giorni e le stagioni,
che ci sia uva o mele sul desco,
se fuori piove qui trovi il sole
se mi va bene stasera esco


e mi ritrovo a fantasticare
con un'elfa che potrei sposare,
qui ci son bardi che sanno parlare
il loro meglio lo dan nel rimare


come senti tutto normale
in questo mondo senza patemi
non c' un'et che possa valere
non ci son falsi e obsoleti teoremi

e gli entusiasmi per una giocata
sono altrettanti momenti di vita
che fan tornare a pensar positivo
che fan capire cos' il collettivo



E ti dimentichi qui cos' il tempo
non pensi pi alla rabbia di un giorno
o a quel dolore che ti fa' soffrire
per quella donna che hai visto partire


trovi gli amici che sanno chi sei
sei quel che sogni e non sei stato mai,
quelli che ascoltano le tue cazzate,
le tue paure un po' strampalate


come vedi tutto consueto
in questo mondo un po' manicomio,
non ho qui niente da regalare
se non parole che sono un encomio

a questi amici che hanno saputo
per qualche giorno od ora soltanto
sognare un poco e dimenticare
con me questa cosa...
che chiami...
Vita.
 

 

 

 


 


 

MP3: musica e voce registrata dall'autore del testo rivisitato; originale di