Menestrelli di Palazzo

 

Ricevetti un invito da...ehm...un`ammiratrice barda (capita anche a me....!!)
di scriver qualcosa insieme: per esser sincero fu una gran sorpresa, 
però sia incuriosito sia divertito pensai di accettare. 
La lady è Ntina e questo è il risultato:

 

"Arcobaleno"

composta da Lord Lovefeeling

e Lady Ntina

 

 

[Barda]
Gocce di pioggia leggera e trasparente,
si colorano come l’arco per la gente
dopo la tempesta portano il sereno
e con la luce formano l’arcobaleno


[Menestrello]
Era bambina e sapeva sognare
e quella luce risplendente in cielo
coi suoi color l’invitava ad andare
là dove un fior raddrizzava il suo stelo


[Barda]
Partono dal cielo e arrivano a noi quaggiù
portano fortuna a chi ci crede, orsù!
e se per caso, questa , la strada sbaglia
almeno con la speranza il volto staglia


[Menestrello]
Quando ragazza il primo raggio ha colto
e il cielo sembrava aver già toccato
giunse la pioggia a rigare il suo volto
di lacrime amare, di amor strangolato


[Barda]
Miracolo gioioso per i piccini
scenario romantico per i piccioncini.
Colorato dono della bella natura
la vista, ferite risana senza sutura


[Menestrello]
Ferite che fan di bimba una donna
quando quel dono della natura
stagliato in cielo diventa colonna
a regger le pene di ogni creatura


[Barda]
I raggi gelosi del suo troneggiare
dal cielo così lo fanno evaporare
lasciando a tutti, nel cuore, l’attesa
di riveder l’arco che di colori pesa


[Menestrello]
Attesa che dice con quei raggi di vita
che esiste sempre una speranza almeno
dopo ogni lacrima ed ogni ferita
nel ciel sempre arriva un arcobaleno.