Midi Menestrelli di Palazzo MP3

 

 

 



"Dedicata a Lady Ameliara"
composta da sir Lovefeeling

 
 

All’approdo…arrivato

sulla riva mi sono sdraiato

non so cosa è stato

né perché è avvenuto

un minuto mi sono addormentato

 

Sotto il cielo…già stellato

il sorriso sul viso stampato

camminava piano i capelli biondi…

occhi verdi…smeraldi profondi

 

E distesa…a me accanto

io udii la sua voce d’incanto

“Vi dirò qualcosa, una breve storia

non si tratta di eroi o di gloria”

 

Son d’accordo con Voi

questo è un sogno si sa

dove niente è finzione o realtà

e guardavo lei, la sua mano che

già stringeva la mia ma perché…

ma perché…

 

“Questo è il posto…dove un giorno

io arrivai da molto lontano

e girai un po’…mi guardai attorno

per cercare un volto da umano”.

 

“Son d’accordo con Voi

che cercar porta guai

ma fermarmi io non volli mai

ma mi han già detto che

non si trova quasi  mai

dite Voi se davvero non c’è

se non c’è…”

 

Allungai…la mia mano

e quell’acqua a riva sfiorai

e da quella carezza 

lei capì che l’umano

se lo cerchi è già dentro te

 

Un sorriso mi fece

e così se ne andò

color grano i capelli suoi

con quegli occhi del verde

di sì pietra rara

un biglietto, il suo nome…Ameliara.

 

 

 


 

 


 

MP3: musica e voce registrata dall'autore del testo rivisitato; originale di "L'isola che non c'è" di E. Bennato